CROCCHETTE PRESSATE A FREDDO: la scelta migliore?

crocchette pressate a freddo è la scelta migliore?

Molti proprietari di cani e gatti scelgono sempre più spesso le crocchette pressate a freddo perché ritengono che siano le più salutari per i loro animali e contengano ingredienti di alta qualità. Scegliere la crocchetta giusta non è per niente semplice! 

Il mercato presenta una moltitudine di prodotti differenti: sono suddivisi per età, ci sono quelli medicati che si adattano ad ogni necessità, addirittura suddivisi per razza. 

Ovviamente le crocchette di per se, sono quanto di più lontano dal cibo che mangerebbero in natura, ciò nonostante è innegabile la loro praticità d’uso nella nostra quotidianità.

Ultimamente si parla sempre di più di croccantini pressati a freddo e della loro qualità, ma tu conosci la differenza tra mangime pressato a freddo e quello estruso? Vediamo insieme le differenze.

Innanzi tutto partiamo dalla base.

COME CAPIRE SE UNA CROCCHETTA E’ DI QUALITA’?

Per capire se una crocchetta è di qualità innanzi tutto bisogna imparare a leggere le etichette, ma ci sono alcuni fattori che bisogna tenere in considerazione.

  • INGREDIENTI: le crocchette di qualità dovrebbero avere ingredienti di alta qualità e dovrebbero essere a base di proteine animali, come carne o pesce. Gli ingredienti sono inseriti sempre in ordine decrescente. per cui l’alimento che trovi al primo posto è proprio quello di cui le crocchette sono più ricche. Quindi EVITA le crocchette che hanno farina di cereali come primo ingrediente. 

  • PERCENTUALE DI UMIDITA’: è essenzialmente l’acqua contenuta nell’alimento. Le crocchette di qualità dovrebbero avere una percentuale di umidità inferiore al 10%.

  • PROTEINE: sono l’elemento più importante della nutrizione. Una crocchetta di qualità dovrebbe avere come primo ingrediente una fonte proteica specifica, come ad esempio “carne di pollo” o “pesce fresco”, invece di generiche “proteine animali” o “farine animali”.

COSA SONO LE CROCCHETTE PRESSATE A FREDDO: scopriamolo insieme

Le crocchette pressate a freddo ( o pellettati) sono crocchette per cani e gatti che vengono prodotte utilizzando un processo di pressatura a bassa temperatura.

Durante questo processo, gli ingredienti vengono miscelati insieme e poi pressati a freddo per formare le crocchette. Non si utilizzano ingredienti chimici o altri trattamenti termici durante la produzione, il che le rende un’opzione più naturale rispetto alle crocchette prodotte con metodi tradizionali di estrusione.

MA CHE SIGNIFICA PRESSATO A FREDDO?

Pressato a freddo per cani e gatti, significa che gli ingredienti vengono pressati insieme a temperature molto più basse di quelle tradizionalmente utilizzate. Questo metodo permette di mantenere intatte le proprietà nutritive degli ingredienti.

La cottura degli ingredienti avviene in un range che oscilla tra i 40° e gli 80° mentre la pressatura avviene quasi a temperatura ambiente. Più si mantiene bassa la temperatura, più tempo devono cuocere per permettere una sanificazione dell’alimento.

Durante il processo di lavorazione, gli ingredienti vengono miscelati insieme e poi pressati utilizzando una pressa meccanica a basse temperature. Ciò evita il surriscaldamento degli ingredienti, che potrebbe alterarne le proprietà nutritive. Inoltre, la pressatura a freddo può aiutare a preservare gli enzimi e le vitamine presenti negli ingredienti.

Infatti, molto spesso leggendo l’etichetta di un pressato a freddo potresti non trovare tutta la sequela di integrazioni vitaminiche e additivi nutrizionali che servono a reintegrare quelli persi durante una cottura ad alte temperature.

LE CROCCHETTE ESTRUSE COSA SONO?

La maggioranza delle crocchette in commercio sono  prodotte utilizzando un processo di estrusione. Durante questo processo di lavorazione, gli ingredienti vengono miscelati insieme creando un impasto, poi compressi in una macchina (ESTRUSORE), che li trasforma in crocchette. Successivamente vengono cotte a temperature comprese tra i 120 °C e i 180 °C.

L’estrusione viene utilizzata comunemente per produrre alimenti per animali domestici, poiché è un metodo veloce ed efficiente per creare crocchette con una forma tutta uguale.

Tuttavia, il processo di estrusione può danneggiare alcuni nutrienti sensibili al calore. È importante verificare sempre la lista degli ingredienti e parlare con il proprio veterinario per assicurarsi che le crocchette siano adatte al proprio animale e soddisfino le sue esigenze nutrizionali.

crocchette pressate a freddo o estruse?

VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE CROCCHETTE PRESSATE A FREDDO 

Come sempre quando si parla di alimentazione, ci sono sempre pareri contrastanti, vediamo quali sono le ragioni per scegliere il cibo per animali domestici pressato a freddo. 

VANTAGGI

  • Qualità degli ingredienti. Il processo di pressatura a freddo permette di utilizzare ingredienti freschi e di alta qualità, in quanto non richiede l’utilizzo di conservanti chimici.

  • Nutrienti intatti. Le temperature basse utilizzate durante il processo di pressatura a freddo aiutano a preservare gli enzimi e le vitamine presenti negli ingredienti. Il cibo in questo modo risulta più nutriente rispetto a quello prodotto con metodi tradizionali che utilizzano temperature più alte.

  • Sapore. Le crocchette così preparate mantengono un sapore più naturale rispetto a quelle prodotte con metodi tradizionali, in quanto gli ingredienti non sono stati esposti al calore eccessivo

  • Qualità organolettiche. Il pressato a freddo mantiene una consistenza più simile a quella degli ingredienti freschi, offrendo una maggiore appetibilità e non c’è il rischio che il cane non mangi le crocchette

  • Opzione più salutare. Poiché per la produzione sono utilizzati ingredienti freschi e non trattati termicamente, si può considerare il cibo pressato a freddo una opzione più salutare rispetto alle crocchette prodotte con metodi tradizionali.
  • Non gonfiano immediatamente nella pancia del cane, in quanto hanno minore necessità di acqua per essere digerite.

SVANTAGGI

gli svantaggi in realtà sono davvero pochi e sono legati spesso proprio alla deperibilità del prodotto.

  • tempo di conservazione piuttosto breve. Le crocchette pressate trattengono più umidità che riduce i tempi di conservazione che di solito si aggirano intorno ai sei mesi dalla produzione.

  • rischio di contaminazione batterica proprio a causa delle basse temperature. Di solito il problema viene superato utilizzando materie prime di alta qualità e cuocendo più tempo a basse temperature.

  • minore reperibilità: sono poche le aziende che producono dei pressati a freddo di qualità e molto spesso non sono presenti nella grande distribuzione.
  • costo più alto rispetto alle crocchette estruse. Maggiore attenzione agli ingredienti e i tempi di lavorazione più lunghi causano un prezzo più alto.

COME CONSERVARE AL MEGLIO LE CROCCHETTE PRESSATE A FREDDO

Vista la loro deperibilità, è importante saper mantenere in modo ottimale le crocchette pressate a freddo, seguendo alcune semplici precauzioni:

  1. Conservazione: le crocchette vanno riposte in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e luce diretta. Evita di conservarle in un luogo in cui possano essere esposte a umidità, come ad esempio in una cantina umida o in un garage.
  2. Sigillatura: dopo l’apertura della confezione, sigillare bene il pacco di crocchette per mantenere freschezza e qualità. Si può utilizzare un contenitore ermetico o un sacchetto con chiusura.
  3. Utilizzo: le crocchette pressate a freddo hanno una data di scadenza più corta rispetto alle crocchette tradizionali. Bisogna utilizzarle entro un periodo ragionevole di tempo dall’apertura del pacchetto.
  4. Verificare la data di scadenza: tutti i prodotti hanno una data di scadenza. Questo tipo di crocchette, come abbiamo visto, si conservano per un periodo più breve rispetto alle crocchette tradizionali, quindi verifica sempre la scadenza prima di acquistarle.

Se stai pensando di cambiare e passare da un cibo estruso ad un cibo pressato, ricordati di fare sempre l’inserimento graduale. L’organismo del tuo cane potrebbe non essere preparato a digerire un cibo composto da vera carne, molto dipende da quello che è stato messo nella ciotola fino ad ora. E’ buona norma agevolare il cambiamento con un ciclo di fermenti lattici per cani.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.