RISO PER I CANI: COME CUOCERLO CORRETTAMENTE?

riso per i cani

 

Il riso per i cani è uno dei cereali usati più frequentemente nelle diete casalinghe: è semplice digeribile non contiene glutine … insomma è perfetto.

Ricette e proporzioni variano a seconda dei casi : attività fisica, età, intolleranze, razza, ed altri fattori individuali, ma assolutamente il riso non va utilizzato come fonte primaria nell’alimentazione del tuo cane.
Mentre un gatto è da considerarsi un carnivoro stretto e quindi non ha alcuna necessità di carboidrati, il cane con i secoli di domesticazione, nella maggioranza dei casi, ha effettivamente imparato a digerire i carboidrati complessi, purchè siano in quantità moderate.

COME CUOCERE IL RISO PER I CANI ?

Qui siamo di fronte ad una delle leggende metropolitane più radicate e difficili da cancellare, il riso stracotto!!! … Nulla di più sbagliato e adesso ti spiego il motivo.

La cottura è un fattore importante per la digeribilità degli alimenti contenenti amido ( i cereali). L’amido infatti se viene assunto crudo risulta indigeribile per il cane (anche per noi in realtà) e può causare disturbi intestinali (feci malformate o diarrea), viceversa se sottoposto a cottura risulta digeribile alla maggior parte dei cani.
Durante il processo di cottura avviene la GELATINIZZAZIONE degli amidi (la molecola di amido si apre perdendo la sua struttura a catena ) che li rende attaccabili dagli enzimi digestivi, favorendo la digestione.

Quando passa il punto di cottura, cioè diventa SCOTTO, oltre ad avere un indice glicemico molto più alto, il riso tende a formare un impasto colloso molto poco digeribile.

 

RISO E PASTA PER I CANI:
davvero bisogna lavarli dopo cotti ? FALSO

Quando il riso, o la pasta, raffreddano avviene il processo di RETROGRADAZIONE, cioè le molecole di amido subiscono il processo inverso a causa dello shock termico: si richiudono di nuovo diventando indigeribili. Quindi è totalmente inutile, se non addirittura controproducente, lavare il riso dopo la cottura.

Tra l’altro è un’abitudine che non ha molto senso, perchè pasta e riso sono composti quasi interamente da amido (circa il 70-80%), per cui davvero non si capisce cosa dovrebbe rimanere togliendo tutto l’amido.

 

RICAPITOLANDO

Il miglior metodo per la cottura del riso per i cani, ma anche pasta e patate è quello GIUSTO … né al dente e né stracotto. Lavare il riso prima e dopo la cottura non serve. Basta far raffreddare il tempo che sia mangiabile senza bruciare.
E se invece lo prepari in anticipo e lo metti in frigo o lo congeli ? In questo caso basta riscaldare, non servi di certo il riso congelato .
In presenza di acqua e calore le molecole di amido si gonfiano e si aprono di nuovo e sono pronte per essere gustate nella ciotola del tuo cane.

 

 

 

18 pensieri riguardo “RISO PER I CANI: COME CUOCERLO CORRETTAMENTE?

  1. Buongiorno, mio marito ed io abbiamo adottato un cucciolo meticcio di 2 mesi, futura taglia grande. Per il momento gli stiamo dando i croccantini “puppy”, ma vorrei iniziarlo alla cucina casalinga. È ancora presto o posso cominciare a dargli riso, verdure, pollo, coniglio? Posso cambiare drasticamente o è meglio mescolare croccantini e pappa in percentuali sempre minori fino ad escludere completamente i croccantini? Grazie per la risposta e complimenti per il sito!

    1. La cucin casalinga è assolutamente la scelta migliore per la salute psicofisica del cane. Adesso a questa età il FAI-DA-TE è sconsigliatissimo!!!! La dieta di crescita va stilata da un professionista per far fronte alla grandissima necessità di nutrienti in questo momento indispensabili specialmente in un cane di taglia grande. Il rischio sono problemi ossei, displasia, problemi intestinali e pancreatici. E va ricalcolata ogni 15 giorni per adeguarla alla crescita enorme che avrà fino ai 6 mesi.
      Se veramente vuole intraprendere questo fantastico percorso, il mio consiglio è di rivolgersi ad un nutrizionista che sappia fare svezzamento e crescita naturale.
      Mi faccia sapere, un saluto a presto.

  2. Vorrei capire ,la pasta precotta dopo averla messa nell’acqua calda per farla ammorbidire, dopo va tolta tutta l acqua ???

    1. Grazie, ero solita sciacquare a lungo il riso come consigliatomi qualche anno fa dal veterinario. Ci sono moltissime persone che sostengono questo e solo ora apprendo invece che non solo non è necessario ma anche dannoso. Volevo chiederle anche quanto far cuocere il riso spezzato che do ‘ al mio cane perché ho notato che impiega pochissimo tempo e dopo diventa colloso .

      1. Francamente non so, non ho mai usato il riso spezzato, ho sempre usato il riso per umani.
        Se impiega poco tempo per la cottura, l’unico modo per non farlo diventare colla è stare attenti vicino alla pentola e toglierlo prima che sfalda.
        Sulla cottura del riso per i cani tante persone sono rimaste effettivamente alla vecchia scuola, una volta così si faceva. Ma la nutrizione degli animali d’affezione adesso è fonte di studio, e si sanno molte più notizie di qualche anno fa.
        Qualsiasi cosa scriva pure, sarò felice di rispondere.

        Un saluto, a presto.

    2. Buongiorno Dottore, mi piacerebbe sapere se è possibile riscaldare il riso (nel mio caso basmati) e poi frullarlo per farne una crema. Il mio cane è convalescente da una forte gastrite e il vet mi ha detto di cominciare a rialimentarlo con poca carne e crema di riso . Grazie mille e buone feste!

      1. Spero nel frattempo abbia risolto e il cane si sia ristabilito. Certo che è possibile frullare il riso, oppure acquistare la crema di riso per neonati che risulta ancora più diberibile.
        Mi faccia sapere, un saluto a presto.

  3. Buongiorno, abbiamo adottato il nostro attuale peloso quattro anni fa e mangia solo cucina casalinga. Io uso il riso integrale e ora che ho letto l’articolo riguardo la cottura, vorrei sapere quanto è meglio cuocerlo. Grazie mille e buona giornata. Ciao a tutti!

    1. Ciao bentrovata.

      La cottura del riso è sempre la stessa ….quella giusta! … mai al dente, ma nemmeno stracotto. Fai conto di doverla preparare per te.
      Un caro saluto, a presto.

      1. Salve
        Ho letto che la quantità del riso da dare al cane dovrebbe essere pesata da cotto .
        Io l ho sempre pensato a crudo e adesso ho questo terribile dubbio.
        Qual è la cosa giusta da fare?
        La mia maltesina adulta pesa 6.5kg
        Grazie mille
        Antonella

        1. Alcuni veterinari danno la quantità pesata a crudo, anche se piccolissima (tipo 30-40 gr), altri pesata da cotta perchè è più facile da ricavare.
          In realtà è indifferente, l’importante è che sia la quantità giusta per il cane.

          Un saluto, a presto

      2. Buonasera, ho un barbone gigante che segue una dieta casalinga. È molto lento nel mangiare quindi preferisce le polpette alla ciotola colma di riso, carne e verdure. Cosa aggiungere per non renderle collose? Io cuocio il riso con le verdure, poi unisco la carne cruda e le ripasso in forno. Ho paura che siano poco digeribili. Grazie.

        1. Al posto del riso può usare patate lesse nelle polpette, oppure può cuocere un po’ meno il riso tanto poi lo rimette al forno e termina la cottura.
          Mi faccia sapere. Un saluto, a presto.

          1. Io ho una rotwailler di 9 mesi segue cibo casalingo ma mi fanno fare la cottura in questo modo..
            500gr di riso
            450gr di pollo o tacchino
            2 litri di acqua tutto insieme faccio bollire per 5 minuti a fiamma alta poi spengo e lascio raffreddare completamente il riso tira tutta l’acqua ma da quello che leggo nn va bene??

          2. Mamma mia, sta roba si faceva negli anni ’70, il vecchio pastone. Fortunatamente gli studi sono andati avanti.
            Ma glielo ha detto il veterinario o qualcun altro? perchè 500 gr di riso sono un’enormità e la carne è pochissima per un cane taglia grande in accrescimento. Le consiglio vivamente di consultarsi con un nutrizionista, ma al più presto. Questo tipo di alimentazione è assolutamente carente di tantissimi nutrienti che potrebbero portare problematiche.
            Mi faccia sapere, un saluto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.