CARNE PER CANI: CONSIGLI UTILI ALL’ACQUISTO

carne per cani consigli utili all'acquisto

La carne per cani è al primo posto nella loro dieta, e da bravi proprietari sappiamo perfettamente che un’alimentazione di qualità è essenziale per mantenere lo stato di salute. Un cane che mangia bene è un animale sano e robusto.
MA CHE TIPO DI CARNE COMPRARE?

Vediamo insieme cosa acquistare per i nostri cani senza spendere un occhio della testa.
Dedicare del tempo alla spesa non è tempo sprecato, ne va del nostro e loro benessere, entrare in confidenza con il macellaio esponendo le nostre necessità e il nostro budget ci consentirà di acquistare al meglio.

Non aver paura a chiedere, il macellaio è un esperto nel suo settore e potrebbe suggerirti soluzioni migliori in base al budget da te stabilito.

Se ti offre solo tagli costosi di posteriore, abbandonalo…. la carne buona non è solo quella pregiata, i tagli cosiddetti poveri, tagli da bollito e quelli meno conosciuti sono perfetti per il nostro uso.

 

 

LA CARNE PER I CANI: L’ARTE DI COMPRARE IN MACELLERIA

Ci sono alcune regole basiche che è bene sapere prima di andare a fare la spesa. La carne bovina arriva in macelleria suddivisa in quarti e successivamente viene suddivisa in gruppi di prima, seconda e terza categoria.

I tagli di prima categoria, derivano tutti dal posteriore e sono i più pregiati e costosi.
Quelli di seconda provengono quasi tutti dall’anteriore, la terza categoria comprende ad esempio collo e pancia, meno pregiata e quindi molto più economica, il perfetto compromesso tra qualità e prezzo.

Sono quei tagli che per uso umano necessitano di cotture prolungate.

 

IL GRASSO

La carne magra è la scelta migliore per nutrire il tuo cane, tuttavia il grasso è importante nella dieta, è la loro principale fonte di energia.
In un animale sano, la carne ne dovrebbe contenere almeno il 10-15%, rispettando comunque le esigenze del singolo. Utilizzare solo carni magrissime crea problemi alla salute, iniziando da un forte dimagrimento che non riusciamo a colmare nemmeno aumentando la razione di carne, creando un eccesso di lavoro a carico di fegato e reni.

  • Consiglio della cheffa: se questa settimana hai trovato ad un prezzo conveniente un taglio di carne un po’ più grasso del solito non ti preoccupare, lo compenserai alternando con della carne più magra , quando mi capita di solito alterno con tacchino. Il bilanciamento di una dieta avviene nel lungo periodo, non nella singola giornata.

 

BOVINO

Carne piuttosto magra e molto nutriente, ricca di vitamine ( Vit. A – B12 -E) ferro e zinco.
La carne bovina si può usare tutta, ma è conveniente richiedere l’anteriore, il petto, il sottopancia, tagli da bollito, molto più economici, con grasso e tessuto connettivo. Da utilizzare anche tutte le frattaglie.
La carne bovina è quella maggiormente presente sul banco della macelleria con vari tagli più o meno pregiati.

  • Consiglio della Cheffa: chiedi  che ti vengano messi da parte i ritagli derivati dalla disossatura della carne e dalla sistemazione del taglio stesso ad un prezzo molto vantaggioso, ritagli che la maggior parte delle volte finiscono nelle preparazioni umane a base di carne trita.

 

POLLAME: POLLO E TACCHINO

Carne altamente digeribile e molto adatta ai cani cuccioli durante la crescita, ricca di acidi grassi contiene proteine potassio magnesio zinco e vitamine (B6- B12)
Il pollame è piuttosto economico, è possibile usare tutte le parti, frattaglie comprese.

  • Consiglio della Cheffa:  per chi fa dieta a crudo, il pollo è perfetto per essere tritato tutto intero ossa comprese in quanto le sue ossa sono piuttosto flessibili, a differenza del tacchino che ha delle ossa più dure e vetrose, ottenendo in questo modo il perfetto bilanciamento calcio/fosforo.

carne per cani comprare in macelleria

 

OVINO

carne adatta a chi soffre di allergie alimentari e sta seguendo diete ad esclusione, della carne ovina è possibile utilizzare le stesse parti del bovino, frattaglie comprese.
La carne di ovino rispetto alle altre è decisamente più costosa, è conveniente acquistare l’animale adulto (agnellone o pecora) con le stesse caratteristiche ma più a buon mercato.
Dell’ovino le costolette sono la parte in assoluto più pregiata, seguita dal coscio. L’anteriore anche qui è il taglio più economico.

  • Trucco della Cheffa: per abbattere i costi di solito acquisto l’ovino adulto intero o a metà, portando via ¼ alla volta e lasciando il resto nel frigo capiente della macelleria. In questo modo riesco a preparare le porzioni da congelare in maniera più agevole.

 

 

MAIALE

Insieme al bovino la carne di maiale è quella più presente sul mercato, è un’ottima fonte proteica per i nostri cani, ricca di ferro e vitamine del gruppo B.

La carne di maiale è cambiata moltissimo, un tempo carne grassa per antonomasia, adesso vediamo una radicale modifica trovando carne molto più magra di un tempo. Si possono consumare tutti i tagli e le frattaglie.
Si riescono a trovare prezzi convenienti, l’anteriore, il collo sono tagli economici, sconsigliata la pancetta (a meno di non trovarla più magra) in quanto eccessivamente grassa

 

CAVALLO

carne molto magra con basso contenuto di colesterolo, adatta a chi soffre di allergie alimentari e segue una dieta ad esclusione. Si possono usare tutti i tagli, cuore e fegato.
Non è una carne economica ed è poco diffusa pertanto riuscire a trovare prezzi convenienti e piuttosto difficile.

 

CONIGLIO

Carne magrissima, ricca di acidi grassi essenziali. Considerata carne bianca adatta ad intestini sensibili, utilizzata spesso nelle diete privative per le intolleranze alimentari. La carne di coniglio viene spesso usata compresa di ossa nella dieta Barf.

 

FRATTAGLIE

Le frattaglie sono molto importanti nella dieta casalinga del cane in quanto offrono dei nutrienti assenti nella carne per i nostri cani.

Un piano alimentare completo e ben strutturato le contiene sempre in una percentuale circa del 5-10% del totale riservato alle proteine (attenzione, non del totale del pasto), chiaramente variabile in base al cane.  In quantità elevate possono provocare diarrea.

Durante la settimana il quantitativo di organi stabilito dal veterinario può essere dato in una sola volta ( ad esempio 1 giorno cuore) o suddiviso in piccole parti dentro il pasto generale
Le frattaglie sono ricchissime di vitamine (Vit. A – gruppo B – D – K) e minerali (ferro – potassio – manganese – rame – sodio) in una concentrazione molto più alta che nella carne.

 

CUORE

Insieme al fegato è il re delle frattaglie, è un muscolo privo di grasso molto nutriente e decisamente economico, i suoi valori nutritivi sono paragonabili alla carne di manzo in quanto contiene il 17% circa di proteine.

  • Consiglio della Cheffa: acquistalo intero e taglialo a fette porzionandolo in base alla dieta del tuo cane, spunterai un prezzo ancora più conveniente. Diversamente dalle altre frattaglie, proprio perchè è un muscolo, può essere inserito molto più frequentemente nell’alimentazione casalinga settimanale del tuo cane.

 

FEGATO

E’ una frattaglia importantissima che non dovrebbe mancare nella dieta nelle giuste proporzioni, ricchissima di Vitamina A e di ferro, contiene inoltre biotina, vitamine del gruppo B. ATTENZIONE AL SOVRADOSAGGIO che potrebbe creare seri problemi all’organismo del tuo cane, segui attentamente le indicazioni del tuo veterinario nutrizionista.

Il fegato non è particolarmente economico, a meno che non acquistiamo fegato di pollo, ma la frequenza quindicinale e le piccole quantità necessarie non lo rendono una spesa esagerata.

 

POLMONE

Pochi grassi e più proteine (circa il 14%) Poco calorico è adatto a quei cani in sovrappeso in quanto sazia ma non fa ingrassare.
Essenzialmente economico da acquistare può far parte saltuariamente della dieta del cane.

  • Trucco della Cheffa: il polmone è un perfetto premietto da essiccare in casa, poco calorico ma di grande gusto, se ne hai in eccesso guarda come l’ho realizzato in questo articolo.

 

ROGNONE

E’ il rene degli animali, ricco di proteine (18%) ma povero di grassi, molto appetibile, e gradito sia ai cani che ai gatti, ottimo per variare la dieta

 

LINGUA

Discreto valore nutritivo (17% circa di proteine) ha una consistenza compatta e un po’ più grassa rispetto agli altri organi.
Quella di bovino è più costosa che quella di maiale, ma è possibile inserirla nella quota frattaglie.

 

MILZA

Come il fegato è ricchissima di ferro ha un buon contenuto proteico e pochi grassi

 

TRIPPA

E’ lo stomaco dei ruminanti ed ha un discreto contenuto proteico, sali minerali, vitamine ed è ricavata da varie parti dello stomaco dei bovini. La trippa perfetta per i nostri cani è la cosiddetta TRIPPA VERDE, con ancora gli enzimi digestivi. Scopri tutto quello che c’è sapere sulla trippa in questo articolo.

  • Suggerimento della Cheffa: La trippa è una frattaglia piuttosto economica, è sempre consigliato acquistare trippa grigia e non sbiancata. L’omaso o centopelli è la parte più magra e più digeribile.

Tantissime sono le varietà di carne per i cani, introduci gli alimenti uno alla volta per testare la tolleranza senza rinunciare a frattaglie e parti grasse, trovando un equilibrio proteico indispensabile per la salute.

8 pensieri riguardo “CARNE PER CANI: CONSIGLI UTILI ALL’ACQUISTO

  1. Salve cheffa, ho comprato al supermercato una vaschetta di frattaglie di pollo (non so precisamente cosa ci sia perché non c’è scritto). Ho fatto delle piccole porzioni da 1 cucchiaino e messe nel congelatore. Quante volte a settimana devo aggiungerle al pasto? Le ho messe in congelatore circa 2 mesi fa, secondo lei sono ancora buone o è meglio buttarle?

    1. Ciao, sul fatto che siano buone sicuramente si, in congelatore ben messe nelle bustine o incartate si conservano senza problemi per mesi. Di solito del pollo vendono cuore, fegato e durelli.
      Per la quantità andrebbe utilizzata la quota frattaglie prevista nella dieta. Poco anche tutti i giorni, oppure un po’ di più ma una volta a settimana.
      Se hai dubbi scrivi pure, sarò felice di aiutarti. Un abbraccione a presto.

  2. Buongiorno ho due maltesi femmine mamma 7 anni e figlia 3. Mangiamo cocrette trainer più carne cotta pollo o tacchino a volte riso…eccessiva lacrimazione.. Ho sempre pensato di dagli carne cruda frattaglie ma non so bene la quantità se fattibile la mia veterinaria non mi ha mai proposto questo tipo di alimentazione. Se fosse possibile e per migliorare la salute delle mie bimbe pelose (make articolazioni..) cosa mi consiglierebbe grazie buona serata

    1. Buonasera, sicuramente l’alimentazione naturale è la migliore in assoluto. Il cibo fresco è senz’altro da preferire. Per quanto riguarda il crudo può scegliere 2 strade: BARF oppure casalinga a crudo. La differenza sostanziale sono le proporzione e la quantità di ossa e organi che nella barf sono in grande quantità, mentre nella casalinga a crudo possono essere sostituite da polvere di guscio d’uovo o polvere di ossa. In entrambi i casi è necessario essere seguita da un veterinario nutrizionista che sappia accompagnarla in questo percorso, perchè la carne cruda necessita di più accortezze rispetto alla cottura. Per il resto lo consiglio senza alcun dubbio.

      Spero di essere stata d’aiuto, un saluto a presto.

  3. Buongiorno Cheffa, sono Ilaria. Sto cambiando la dieta al mio Pluto, un meticcio di 16 mesi, taglia media (circa 18,5 kg). La sua veterinaria mi ha dato una tabella, ma molto generica e quindi sto studiando meglio la situazione.
    Ho una domanda da porle riguardo alla lingua; quando dice “Quella di bovino è più costosa che quella di maiale, ma è possibile inserirla nella quota frattaglie.” intende come quantitativo da inserire nella dieta?
    Devo mescolarla ad altri tipi di carne nel pasto o posso darla da sola? In quanti pasti alla settimana è possibile inserirla?
    Grazie per la gentile attenzione e grazie per i suoi post illuminanti!
    Ilaria

    1. Salve Ilaria,
      La lingua fa parte delle frattaglie e dovrebbero essere quantificate nella dieta (di solito non sono più del 10-15% del totale della carne, ad esempio su 100 gr di carne sono 15 gr). Le frattaglie sono piuttosto pesanti da digerire e chi inizia adesso e bene che ne mangi piccole quantità giornalmente invece di fare (come fanno alcuni) la quota settimanale tutta insieme in un’unico pasto per non stare a pesare i grammi.
      La lingua è piuttosto grassa per cui davvero piccole dosi adesso che è caldo.
      Spero di esserti stata di aiuto, un abbraccione e in gamba che Pluto sarà contento.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.