Snack casalinghi essiccati per cani – l’essicatore

 

snack casalinghi essiccati per cani
snack essiccati per cani

Spesso durante la giornata c’è la necessità di ricompensare FIDO con qualche premio invitante. Negli scaffali della distribuzione troviamo di tutto, ma il dubbio che quei bastoncini colorati possano essere poco salutari, magari ci fa evitare l’acquisto.

Vi insegno a preparare in casa degli ottimi snack naturali essiccati, con poche calorie. Utili come svago e come premio prelibato quando li vogliamo coccolare un po’.

Con l’aiuto di un essiccatore ho preparato degli snack da sgranocchiare appetibilissimi, naturali e di facilissima realizzazione, utilizzabili anche da chi fa alimentazione a crudo (RAW FOOD – DIETA BARF).

Ricordatevi comunque di non esagerare perché anche se sani, sono sempre degli alimenti veri e propri che se dati in discrete quantità andrebbero sottratti dal calcolo dell’alimentazione giornaliera.

INGREDIENTI

  • TRIPPA
  • FEGATO DI BOVINO O FEGATINI DI POLLO O CONIGLIO
  • TRACHEA DI BOVINO

snack casalinghi essiccati per caniPREPARAZIONE:

Tagliate a fettine omogenee il fegato, a striscioline la trippa e a pezzi la trachea di bovino precedentemente privata da tutte le parti grasse, di difficile essiccazione. Posizionate i vari ingredienti sui ripiani dell’essiccatore e fate andare a 65°-68° secondo le indicazioni dell’apparecchio. Tenete conto che ho essiccato la trippa e la trachea in circa 6 ore, il fegato essendo più umido ha avuto necessità di più tempo.

Ho aggiunto al fegato due rametti di rosmarino (che poi ho tolto) sia per aromatizzare sia per smorzare l’odore un po’ più forte della carne durante il procedimento di essiccazione.

Ricordatevi che i cibi essiccati perdendo tutta l’acqua contenuta diminuiscono di molto il loro peso.

CONSIGLIO: prima di iniziare il processo lasciate la carne cruda già tagliata su un vassoio ricoperto di carta assorbente per qualche ora (sostituendo la carta se la sentite umida). Si asciugherà bene e ridurrà in questo modo i tempi di essiccazione.

NOTA:

per chi non possiede l’essiccatore, ma vuole preparare queste delizie genuine, può utilizzare il forno. Accendetelo alla temperatura minima (60-70°) tenendo lo sportello semiaperto per far uscire il vapore che altrimenti cuocerebbe la carne.

Ti potrebbe interessare anche come preparare: CIBO DISIDRATATO PER CANI FATTO IN CASA 

Be Sociable, Share!

17 pensieri riguardo “Snack casalinghi essiccati per cani – l’essicatore

  1. ciao il mio cane ora ha bisogno di un mono proteico, ancora da decidere quale (gia escluso il pollo) e volevo sapere quale carne è migliore anche da essiccare per poter poi fare i premietti! anche a livello di “rosicchiabilita” ..ho letto che il maiale prima lo si deve cuocere mentre le altre no..perche? ma cuocendo e poi essiccando si perde tutto no? 😉

    1. ciao, puoi essiccare qualsiasi cosa, dipende dal tipo di proteina da cui vuoi iniziare. Tieni presente che non sono premietti da poter dare come i biscottini alla frutta in quanto altamente proteici, se ne può dare un pezzetto al giorno, altrimenti devi necessariamente scalare dalla quantità di proteine assunte durante la giornata.
      Il maiale va assolutamente cotto prima di essiccare, il rischio trichinella e pseudorabbia è sempre in agguato e la temperatura massima dell’essiccatore non garantisce la giusta protezione. Con la cottura alcuni nutrienti vanno persi, ma stiamo parlando di un premietto giusto ? non intendi utilizzarlo come pasto univoco durante la dieta … oppure si ?

  2. Oggi ho acquistato un essiccatore per il mio chihuahua .. dato che lui mangia l’arista per problemi al pancino la posso essiccare o la devo prima cuocere ? Dato che la carne di maiale non si può mangiare cruda .. cosa mi consigli ? Grazie

    1. Ti consiglio di cuocerli prima di essiccarli. La temperatura dell’essiccatore non supera i 68-70° e il rischio pseudorabbia rimane. Ti conviene tagliare la carne molto sottile (tipo straccetti) dare una veloce cottura in padella (senza aggiungere nulla) a fuoco alto da entrambi i lati e in questo modo dovresti essere riuscita a raggiungere tutto lo spessore della carne senza troppe dispersioni di sostanze. Fai freddare e passi in essiccatore.
      A giorni uscirà sul sito una nuova ricetta per uno snack essiccato di maiale, realizzato proprio per i cani intolleranti, rimani collegata che sicuramente ti potrà interessare.
      Ciao a presto … fammi sapere come è andata.

    1. Il tempo di essiccazione dipende da tanti fattori, la temperatura impostata (più è alta e prima si seccano) la temperatura esterna, il tipo di essiccatore …. diciamo che con una temperatura medio/alta a 60°-65° ci vogliono non meno di 6-8 ore … poi bisogna controllare i cestelli e vedere il prodotto, ci saranno dei pezzi magari più sottili che si sono essiccati prima. Spero di esserti stata utile, a presto.

  3. Ciao, anche io volevo comprare un essiccatore proprio per far della carne essiccata da usare come bombi quando lavoro con i miei cani. Solitamente a loro compro già carne di cavallo essiccata ma ovviamente facendola da me risparmierei tantissimo ( loro non tollerano bene molte altre carni e quella di cavallo è forse l’unica che non gli dà problemi). L’unica cosa che mi frena dall’acquisto dell’essiccatore è la bolletta che potrebbe arrivarmi, in quanto l’elettrodomestico deve stare accessi per un bel po’ di ore. Mi sapresti dare qualche consiglio su questa cosa??? Grazie mille

    1. Io mio essiccatore ha una potenza di 750 W … non è un essiccatore professionale orizzontale, ma mi permette di personalizzare i programmi e le temperature. Diciamo che con una potenza come questa i tempi si riducono notevolmente se hai l’accortezza di tagliare la carne sottilmente (anche con un’affettatrice se la possiedi). La bolletta non è particolarmente lievitata, ma io quando l’accendo ottimizzo l’uso riempiendolo su tutti i cestelli, in questo modo ho la massima resa. Ci sono modelli meno potenti (quindi che consumano meno) che funzionano egregiamente, dipende molto dalla quantità di essiccazione che devi fare. Ti anticipo che sul mio canale YouTube Cheffa Dog in tempi brevissimi uscirà un video proprio sui premietti da preparare con l’essiccatore. Magari potrà esserti utile. Se hai dei dubbi scrivi ancora, sarò felice di risponderti. Un saluto.

  4. Il tempo di cottura nel forno di quanto deve essere e richiede una impostazione specifica o qualsiasi ? La mia golden è allergica a tutti i cereali e questa mi sembra una sana soluzione per premi . Grazie

    1. La cottura nel forno tradizionale dipende molto dal forno che si possiede. In linea di massima dovrebbe andare bene una temperatura intorno ai 60° e dovresti provare con il programma ventilato se il tuo forno lo possiede, in quanto è quello che più si avvicina alla ventilazione dell’essiccatore, lasciando lo sportello leggermente aperto per permettere la fuoriuscita del vapore che lo renderebbe molliccio (puoi incastrare una presina o un guanto da forno nell’apertura). Per il tempo, sicuramente ci vorrà qualche ora perchè siano belli secchi, ti conviene comunque controllare. In questi giorni sto montando un video sul mio canale YouTube Cheffa dog che riguarda proprio l’essiccatore, facendo vedere la realizzazione anche di premietti vegetali, come fette di mela alla cannella, vitaminici e ipocalorici !!! (Ti ho dato un’anteprima !!! ) Per cui rimani sintonizzata …. a sentirci presto.

  5. Ciao, grazie per le tue ricette! Volevo chiederti, però, non è che la carne andrebbe prima cotta per ammazzare i batteri e i germi che contiene? Grazie anticipatamente 🙂

    1. Per realizzare questi snack utilizzo sempre materiale freschissimo, ma in caso di dubbi è possibile anche congelare preventivamente e poi essiccare per abbattere la carica superficiale o in alternativa scottare la carne, ottenendo comunque dei buoni risultati.
      Chiaro è che non va mai utilizzata quella carne che necessita di cottura obbligatoria (maiale).
      La scelta di essiccare da crudo nasce dal voler preservare tutte le qualità e le proprietà organolettiche del prodotto, proprietà che in parte andrebbero perse con la cottura preventiva.
      Un saluto, a presto.

        1. Naviga nel blog, ho affrontato diversi argomenti e ci sono ricettine anche molto semplici….. se hai dei dubbi o domande non esitare a scrivere, sarò lieta di rispondere …. ciao a presto !!!

  6. Grazie mille, carinissima!

    Sto preparando l’articolo, quando lo pubblico (tra qualche giorno) magari ti mando il link, vedi tu se ti va di inserirlo nel tuo blog 🙂
    Tornerò comunque a trovarti, le tue ricette sono davvero interessanti e non vedo l’ora di provarne alcune!
    A presto

    Alice

  7. Ciao!
    Ho trovato il tuo blog tramite Pinterest, complimenti, interessante e ricettine di biscotti carinissime 🙂 Anche io ho un blog(http://www.aliceingoldenland.com) in cui parlo dei miei cani, e do qualche consiglio sulla cura e sull’alimentazione, oltre a qualche ricetta per umani. Volevo raccogliere in un post le ricette più carine trovate online per fare dei biscottini per cani, posso usare anche una delle tue? Ovviamente con credits e link al tuo blog!
    Grazie,
    ciao

    Alice

    1. Ma certo !!!! …. tutto ciò che riguarda il mondo cinofilo è sempre benvenuto, chiaramente metti il link del mio blog così che gli utenti troveranno sempre degli aggiornamenti utili . Ti ringrazio per i complimenti e li contraccambio … i tuoi golden sono bellissimi …. a presto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.