CROCCHETTE LIGHT PER CANI – FATTE IN CASA – VIDEORICETTA

Oggi realizziamo in casa 100% naturali delle crocchette light  MAIALE E MELA senza uova e senza grassi aggiunti, da utilizzare come pasto completo alternando ai pasti freschi o come snack delizioso.
Crocchetta simil industriale anche per cani con intolleranze all’uovo o problemi di sovrappeso.
La farina ai cereali può essere efficacemente sostituita da farina di riso, farina integrale o farina di farro.

Come potete vedere dal video, adesso fare le crocchette in casa è facile !!!!

INGREDIENTI:

    • 500 gr carne di maiale tritata
    • 250 gr farina ai cereali
    • 200 gr verdura e 1 mela
    • 2 cucchiai di fecola di patate
    • salvia e rosmarino
    • gusci d’uovo tritati

Il totale degli ingredienti (circa 1 kg) una volta cotto ed essiccato perdendo tutta la sua umidità, dimezza il peso originario. Le proporzioni indicate possono essere variate secondo il fabbisogno energetico individuale del cane, diminuendo o aumentando le proteine.

La dose giornaliera da dare è indicativamente 15-20 gr ogni Kg di peso del cane.
Sentire sempre il veterinario per stabilire le giuste dosi.

 

NOTA:
aggiungendo mezza bustina di ammoniaca per dolci renderete molto più croccanti le vostre crocchette.
Dopo tolte dal forno lasciatele ad asciugare bene su un vassoio prima di conservarle in un barattolo ermetico, consentirete all’umidità residua di uscire, garantendo la riuscita della ricetta.
Si conservano per circa 15-20 giorni.

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

13 pensieri riguardo “CROCCHETTE LIGHT PER CANI – FATTE IN CASA – VIDEORICETTA

  1. Ciao,
    io ho sostituito (per cause di forza maggiore) la farina ai cereali con farina di mais quindi mi sono venute meno croccanti.
    Ma la mia paura in realtà é che la farina di mais possa farle male?
    grazie mille in anticipo!

    1. Ciao, la farina di mais non è tossica per i cani (è contenuta in moltissime crocchette industriali) a meno di una intolleranza individuale verso il prodotto. Vedi qui gli alimenti vietati per i cani. In questa ricetta può essere usata indifferentemente farina di riso, integrale, di farro ….. e la ricetta viene bene ugualmente. Un saluto.

  2. Se asciutte bene, come le altre, immagino si conservino 15-20 giorni in contenitore ermetico.
    Se volessi farle durare di più dovrei congelarle? Si potrebbe pensare anche al sottovuoto?

    Grazie

    1. Si possono tranquillamente congelare porzionate, chiaramente perdono quella croccantezza iniziale, ma sono sempre golose. Anche il sottovuoto è un’ottima alternativa, io lo utilizzo molto spesso con le pappe fresche, sia quelle già cotte, che gli alimenti a crudo e la conservazione risulta perfetta.
      Con le crocchette non ho mai provato perchè i miei cani le finiscono mooolto prima che si rovinano, ma sicuramente si conserveranno molto bene.
      Sperimenta e poi riscrivimi, mi interessa sapere il risultato.
      Un saluto, a presto …. aspetto tue notizie !!

  3. Ci sono molti carboidrati per i miei gusti ( anche in quelle al salmone); la farina, o almeno una parte, si può sostituire con altro?

    1. Sicuramente è possibile sostituire parte della farina con altre proteine, ad esempio le uova, che in questo caso risultano indispensabili per agglomerare gli ingredienti. Il bello del “fare in casa” è proprio la possibilità di personalizzare secondo le proprie esigenze.
      Tuttavia togliere completamente la farina compromette la riuscita della ricetta che poi diventerebbe in definitiva …. una polpetta di carne !
      Nei casi di un’alimentazione senza cereali è conveniente cucinare sempre pappe fresche in quanto la conservazione risulterebbe difficoltosa.
      Al limite è possibile utilizzare queste crocchette come piccoli snack o premietti fuori pasto.
      Un saluto, a presto.

  4. Ciao 🙂 ho provato stasera la vostra ricetta, sono molto soddisfatta. Volevo solo capire che consistenza devono avere le crocchette, le mie sono asciutte ma non sono dure. Ho seguito la vostra ricetta quasi alla lettera (mancano i gusci d’uovo), ho usato farina integrale di farro e un pizzico di bicarbonato, stanotte le lascerò ancora asciugare e domattina le metterò nel contenitore ermetico. Grazie!

    1. La consistenza di queste crocchette, deve essere come un biscotto croccante. All’inizio, uscite dal forno (specialmente in estate con il caldo) rimangono un po’ morbide a causa dell’umidità, basta lasciarle ben aperte su un vassoio per un giorno intero e vedrai che diventano belle asciutte, ecco, quello è il momento di conservarle in un barattolo …. Felice che la ricetta ti sia piaciuta … un saluto !!!

      1. Grazie per la risposta e per la ricetta! Le mie crocchette non sono diventate croccanti, non so se sono state troppo poco sul vassoio (tutta la notte) oppure ho sbagliato qualcosa nelle dosi. Adesso ho dubbi sulla conservazione, visto che non sono perfettamente essiccate. Cmq hanno riscosso un notevole successo 🙂 e non ne ho fatte molte, quindi le consumeremo in pochi giorni, è corretto? La prossima volta le terrò più tempo ad essiccare. Grazie! Un saluto

        1. Se non ne hai fatte molte il problema non si pone, finiranno in pochissimo tempo !!!
          La cottura è molto importante e dipende molto dal forno, facendo delle prove troverai sicuramente la temperatura e il tempo giusti. Nel frattempo ti consiglio di lasciarle freddare nella teglia, direttamente nel forno spento lasciando lo sportello semiaperto per lasciare uscire l’umidità e poi le metti su un vassoio ben distanziate …. il risultato è garantito !!!
          Prova anche quelle al salmone, Crocchette al Salmone, fatte in casa
          il tuo cagnolino si infilerà nel forno prima ancora che siano cotte …… a presto … saluti !!!

Lascia un commento

*