Analizziamo gli alimenti per cani

 

Analizziamo gli alimenti per cani
Analizziamo gli alimenti per cani

 

 

I nostri amici animali devono nutrirsi in maniera adeguata a quelle che sono le loro necessità che si modificano più volte nel corso della loro vita, rispetto a quelli che sono i loro fabbisogni di base. E’ essenziale che la loro dieta sia equilibrata !!
Razza, peso, età, gravidanza, allattamento, sterilizzazione, attività che svolgono durante la giornata….. anche la temperatura dell’ambiente in cui vivono sono fattori che influiscono ed incidono sulle loro esigenze nutritive.
Ci sono dei fattori nutritivi che devono essere sempre presenti nell’alimentazione dei nostri amici di zampa perchè indispensabili a soddisfare le loro esigenze nutrizionali.

L’alimentazione di un cane deve contenere:

  1. PROTEINE
  2. LIPIDI
  3. CARBOIDRATI
  4. FIBRE
  5. VITAMINE
  6. MINERALI
  7. ACQUA

1- PROTEINE:

Le proteine rappresentano la base dell’alimentazione indispensabili per la vita e per la crescita

Carne:

alimento ad elevato valore nutritivo, se magra sarà ricca di proteine, se grassa di energia. Da preferire carne di seconda scelta con una percentuale di grasso. Cruda o poco cotta ,appena lessata o scottata poco importa, ad eccezione della carne di suino che va consumata sempre ben cotta altrimenti può provocare infestazione da trichina e infezione dal morbo di Aujesky.
Ricordiamoci però che la carne da sola è priva di calcio anche per questo va integrata.
Da preferire sono i pezzettoni per stimolare la masticazione, da dimensionare in base alla mole del nostro amico quadrupede. Per cani di piccola taglia, anziani o con determinate patologie è preferibile usare carne trita.

Frattaglie:

sono i sottoprodotti della macellazione. Cuore, polmone, fegato, reni, trippa, cervello, milza, hanno valore nutritivo leggermente più povero rispetto alla carne ma un prezzo favorevole. Fegato e rene hanno un elevato contenuto di vitamina A, pertanto se ne consiglia un pasto ogni 10 – 15 giorni circa per non appesantire l’organismo con un’ipervitaminosi, la milza ha un leggero potere lassativo; il polmone, è invece poco calorico.

Pesce:

ottima fonte proteica ricca di acidi grassi Omega 3 , via libera quindi a salmone, sgombro, alici, merluzzo, nasello, platessa, da consumare 1 o 2 volte a settimana.

Uova:

l’elevato contenuto di proteine ad alto valore biologico del rosso dell’uovo è potenzialmente un piccolo rimedio tiramisù, una o due volte la settimana può sostituire la carne.  E’ importante cuocere bene l’albume in modo da disattivare l’avidina (un’antivitamina che contrasta l’azione della biotina che serve alla crescita delle cellule e tra l’altro mantiene in buona salute pelle e pelo).

Latte e Latticini Yogurt:

ottimi alimenti carichi di proteine, calcio e vitamine per i cuccioli, di difficoltosa digestione negli adulti a causa del lattosio. Nei soggetti abituati può non dare problemi, da consumare non più di 1 o 2 volte a settimana.

2- LIPIDI

Per i carnivori sono la principale fonte di energia.
Grassi e oli vegetali sono indispensabili in una dieta bilanciata in quanto rendono disponibili le vitamine che sono liposolubili A,D,E,K che rispettivamente rafforzano vista, ossa, accrescono il sistema immunitario e la coagulazione del sangue.  Piccole quantità hanno effetti benefici anche sulla lucentezza del pelo. Le fonti alimentari ideali sono rappresentate dai grassi di origine animale, più facilmente assimilabili, che tra l’altro risultano anche molto graditi, aumentando l’appetibilità del pasto.

3- CARBOIDRATI

Per i nostri amici animali non sono così importanti come per l’uomo. Per i cani l’integrazione in una dieta equilibrata è una piccola percentuale.

Riso, Pasta,Patate, altri cereali:

parte del fabbisogno energetico del nostro amico può provenire da cereali, purché siano sempre cotti e risciacquati abbondantemente sotto acqua corrente così da eliminare l’amido che provocherebbe fermentazioni intestinali e risulterebbe poco digeribile.

4- FIBRE

Come per i carboidrati anche le fibre sono una componente minore nell’alimentazione di un animale che è carnivoro per natura. Le fibre sono le parti edibili dei vegetali che svolgono un’azione di normalizzazione del transito intestinale e di regolarizzazione della flora batterica, prevenendo obesità e diabete.

Frutta e Verdura:

la verdura (carote, zucchine, sedano, zucca ) va servita cotta, frullata, sminuzzata unitamente agli altri elementi, altrimenti risulta poco digeribile. Discorso a parte per gli spinaci che a causa della quantità di ferro potrebbero far insorgere patologie a carico renale, da ritenersi quindi non completamente vietati ma consigliati solo saltuariamente e in piccole quantità. In quantità moderata e a seconda del gusto: alcuni soggetti amano la banana, il kiwi, la mela, che può essere mischiata alla carne. Tenendo conto che Fido ama il gusto dolciastro e la frutta di solito è ben gradita.

5- VITAMINE

Le vitamine sono nutrienti essenziali, benchè necessarie in quantità ridotta e quindi indispensabili alla salute del cane.
Le vitamine si dividono in due gruppi: liposolubili (A,D,E,K) e le idrosolubili (vitamina C e vitamine del gruppo B). I cani, a differenza dell’uomo sono in grado di sintetizzare la vitamina C pertanto la sua presenza non è indispensabile.
Generalmente le vitamine, tranne alcune eccezioni (ad es. al Vit. D) sono ben diffuse negli alimenti, ma la cottura tende a distruggere gran parte di esse , pertanto nei casi di un’alimentazione esclusivamente con alimenti cotti, potrebbe rendersi necessario l’uso di un integratore.

6- MINERALI

Sono numerosi gli elementi minerali che svolgono un ruolo importante e sono quindi essenziali nella dieta di un cane: calcio, fosforo, potassio, magnesio, potassio, ferro, rame, manganese. Di tutti questi elementi, i fabbisogni sono minimi. La dieta casalinga tende ad essere carente specialmente di calcio, qualora non si consumino ossa polpose in maniera adeguata, per cui è necessario ricorrere a degli integratori.
Tutti i minerali se somministrati in quantità eccessiva possono diventare tossici pertanto si raccomanda la consulenza di un veterinario per stabilire le giuste dosi in caso di eventuali integrazioni.

analizziamo gli alimenti per cani

7- ACQUA

Indispensabile alla sopravvivenza, la sua mancanza può portare la morte in pochi giorni.
Ciotola dell’acqua sempre fresca, piena e pulita, il cane ha la necessità di abbeverarsi ogni qual volta nel sentirà il bisogno. E’ anche un campanello di allarme utile: se si abbevera troppo o troppo poco dovremo parlarne con il veterinario. Ovviamente un’alimentazione secca porterà il nostro amico ad abbeverarsi più frequentemente, al contrario un’alimentazione ben bilanciata ha già in sé un buon quantitativo di liquidi.

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.